“Fannulloni” : primi licenziamenti all’Atm di Milano

Un capo turno avrebbe costretto alcuni operai a costruire cucce per cani in un reparto di falegnameria, schermato per l’occasione da vetri oscurati; un dipendente, che aveva chiesto di allontanarsi un momento dal posto di lavoro, è stato recuperato ubriaco in un bar; altri si sono messi in malattia senza presentare certificato medico: sono questi alcuni dei casi che l’Azienda Trasporti Milanese ha deciso di sanzionare, avviando per nove dipendenti ‘fannulloni’ le procedure per il licenziamento. Per quattro di loro è stato proposto l’esonero per scarso rendimento, per gli altri cinque la destituzione dal servizio.

La stessa azienda in una nota ha spiegato che “le procedure di deferimento sono in atto da tempo e rientrano nelle attività di corretto controllo che Atm esercita sul personale”.

Soddisfatto il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato secondo cui l’iniziativa dell’azienda di trasporto “dimostra che la partecipata del Comune persegue, giustamente e con rigore, l’obiettivo dell’efficienza e della produttività”.

( da Il Corriere della sera)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...