Cuore Nero: “Non siamo solo fascisti!”. Nessuno gli crede, scontri e tensione.

Milano, scontri polizia-centri sociali davanti al Cimitero MaggioreIl presidio antifascista davanti al Cimitero Maggiore

MILANO (6 settembre) – Momenti di tensione al presidio organizzato dai centri sociali e il comitato antifascista in piazzale del Cimitero Maggiore, a Milano, contro la riapertura del circolo di estrema destra “Cuore nero”.

Un consigliere di zona della Lega Nord, Costante Ranzini, vestito con una camicia nera e un foulard della Lega Nord, si è avvicinato alla zona della manifestazione. La polizia gli ha prima chiesto di allontanarsi, quindi i manifestanti hanno cercato di avvicinarsi all’uomo sfondando il cordone di polizia a protezione della piazza. Ne è nata una prima leggera carica in cui è anche scoppiato un petardo.

L’esponente del Carroccio si è quindi allontanato dichiarando: «È una piazza libera».

Poco dopo un secondo scontro tra manifestanti e polizia, nel quale sono partite anche alcune manganellate e delle bottiglie di vetro. La situazione, dopo un breve proclama dal palco da parte degli organizzatori della manifestazione, è ritornata alla normalità.

E’ saltata la conferenza stampa dei militanti di “Cuore nero” prevista per questo pomeriggio. Sono stati gli stessi aderenti al movimento di estrema destra ad annunciare che non avrebbero parlato con la stampa.

«A chi serve ribadire che siamo un circolo neofascista? – hanno chiesto – Per carità, non è che ce ne vergognamo, ma ci sembra di cogliere della malafede in chi ha voluto liquidarci con un’etichetta per darci in pasto all’opinione pubblica. Siete proprio sicuri che l’opinione pubblica, fatta dalla massaia che non riesce a far quadrare i conti della famiglia, dall’operaio che a 40 anni è frustrato perché non riesce a mettere su famiglia, dalla giovane coppia che deve misurarsi con esosi fitti mensili o esorbitanti rate del mutuo per mantenersi la casa, voglia ancora comprare i vostri giornali per leggere di fascisti e antifascisti?. La nostra campagna di informazione ha messo a conoscenza i cittadini dei nostri progetti, quali introduzione del mutuo sociale, lotta all’usura e alle banche, raccolta fondi per le battaglie contro la pedofilia, assistenza fiscale gratuita, raccolta di beni di prima necessità per le famiglie italiane bisognose».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...