Farsi operare al S. Camillo? Attenti al primario!

Come si sceglie un primario?

Le Unità Sanitarie Locali sono diventate Aziende a tutti gli effetti ed hanno un Direttore Generale, che tra i suoi compiti ha proprio quello di nominare i primari, scegliendoli nell’ambito di una rosa di candidati condiderati idonei da una apposita commissione presieduta dal Direttore Sanitario e da medici esperti nelle discipline oggetto di incarico e dal Consiglio dei Sanitari dell’Azienda,

Esiste un meccanismo oggettivo di attribuzione di punteggi ai candidati?

No.

Allora il Direttore Generale può scegliere un candidato meno valido di altri senza doverne render conto a nessuno ?

Certo.

Ed è possibile che nel fare le sue scelte si faccia influenzare dai politici che lo hanno nominato Direttore Generale?

Certo che è possibile.

Accade così che il segretario regionale di un potente sindacato dei medici ospedalieri( l’Anao), Donato Antonellis, venga nominato primario del Reparto di Chirurgia generale e d’Urgenza di un importante ospedale romano, il  San Camillo.

Molti chiederanno: ma essere segretari di un sindacato così importante in una regione nota proprio per le sue tensioni sul tema della Sanità consente ad un professionista di tenersi aggiornato ed “allenato” ad un mestiere così delicato e difficile?

E’ il problema che sollevava domenica sera la trasmissione di Milena Gabanelli, Report.

Che raccoglieva le testimonianze di alcuni malcapitati pazienti e dei loro familiari: interventi di routine che si trasformano in tappe di avvio di un calvario, piccoli disturbi facilmente eliminabili che si traformano, grazie alla imperizia di chi è intervenuto, in situazioni di permanente invalidità.

L’interessato, interpellato dai curatori della trasmissione, si è rifiutato di fornire la sua verisone dei fatti.

Il Direttore Generale che lo ha nominato, ha invece partecipato alla trasmissione e ovviamente lo ha difeso, difendendo di fatto se stesso.

Ovviamente sul caso specifico è difficile esprimere un giudizio.

Un fatto è certo ed è sotto gli occhi di tutti: i primari vengono spessissimo scelti con criteri di appartenenza politica.

Ma, come giustamente ha sottolineato Milena Gabanelli in chiusura della trasmissione, quando entri in sala operatoria che aiuto può darti la politica?

Naturalmente oggi, all’indomani della trasmissione, lo scandalo sembra essere quello del dito che indica la luna.

Il problema, se oggi fate qualche ricerca su Internet sulla vicenda,  sembra essere quello del linciaggio mediatico di un medico.

Povero medico!

Peccato che a me continuino a fare più pena i pazienti…

Una risposta a “Farsi operare al S. Camillo? Attenti al primario!

  1. Ciao sono Claudia,
    altra testimonianza: nel 2000 sono andata al pronto soccorso di Lavagna per forti dolori al retto ed alla pancia. Mi hanno ricoverato a Sestri levante per accertamenti. Una notte con la febbre alta, mi hanno operarato d’urgenza, senza preparare nè me, nè la sala operatoria. Solo 2 medici, nè aiuti o altri infermieri. Pensavano ad un tumore e mi hanno squrciato la pancia da sotto l’ombelico fino al pube, non hanno trovato nulla, allora hanno portato via la mia appendicite. Mi hanno ricucita come negli anni trenta, con le graffette di ferro ed avevo 28 anni. Nei giorni successivi stavo sempre peggio, non riuscivo a fare nulla. Mia madre ha chiamato un medico da Genova, Prof. Cazzaniga per un consulto. So di avergli detto di chiamarmi Claudia e poi più nulla…Mi sono risvegliata dopo tempo all’ospedale di Genova con il professore che mi gironzolava intorno serio ed anziano. Sembrava che stesse portando un peso morto. L’ho chiamato, avevo il sondino, catetare, tante flebo, avevo le braccia nere dalle flebo,il pannolone. Dopo altri giorni Cazzaniga ha trovato la causa di tutto: un virus intestinale molto grave e colite acuta. STAVO PER MORIRE PER SOLO UNA COLITE ACUTA!!! IL virus l’ho contratto nella sala operatoria a Sestri Levante perchè non era pulita, non era a posto igienicamente….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...