Il New York Times si meraviglia: in Italia la condanna di Mills NON E’ LA NOTIZIA DEL GIORNO!!!!

millsDo ‘ un’occhiata ai siti delle principali testate giornalistiche straniere, per vedere come affrontano il tema della condanna dell’avvocato Mills

Ecco come tratta la vicenda una delle testate più autorevoli del mondo, il New York Time.

Dice che L’avvocato Mills èstato ritenuto colpevole di aver accettato 600.000 sterline per mentire al fine di proteggere il primo ministro italiano Silvio Berlusconi (“guilty of taking $600,000 in exchange for lying to protect the Italian prime minister, Silvio Berlusconi”).

E aggiunge, a nostra vergogna e a prova del fatto che ormai si sta per seppellire almeno per quanto rigaurda la televisione, la libertà di informazione, che in Italia la condanna NON è stata la notizia principale della giornata (In Italy, the ruling did not even lead the evening news).

In testa all’articolo c’è una frase molto significativa. Dice il New York Times :

“Un Tribunale di  Milano ha emesso martedi una senteza in grado di mandare a picco le classi dirigenti di molti paesi      ( A Milan court on Tuesday handed down a ruling that would send the political establishments of many countries into a tailspin)

Insomma siamo messi così : esce una sentenza che farebbe tremare le vene dei polsi a qualunque uomo politico di qualsiasi stato democratico e civile del mondo occidentale e da noi la notizia o non viene data dai tg, oppure, come nel caso del TG 1 di Riotta viene data al decimo posto, dopo 21 minuti di telegiornale, con molto meno risalto di quanto ne viene dato ad un atto di bullismo a Chioggia.

Un’ultima annotazione:  l’atto di bullismo ( un insegante accoltellato da un tredicenne in una scuola di Chioggia) sta al secondo o terzo posto tra i titol di apertura, la condanna di chi ha mentito in favore del premier in cambio di denaro  non merita questo risalto.

Una cosa in comune però  l’accoltellatore tredicenne e il premier ce l’hanno:  nessuno dei due è processabile: il primo grazie all’età, il secondo grazie al Lodo Alfano

Annunci

Una risposta a “Il New York Times si meraviglia: in Italia la condanna di Mills NON E’ LA NOTIZIA DEL GIORNO!!!!

  1. Ormai la giustizia è una chimera, anzi faccio meglio a dire zombie. Pensiamo ignari che il sistema ci tutela ed invece no!! i politici senza distinzione hanno portato la giustizia a questo stato. Essi stessi ormai sanno bene che possono fare ciò che vogliono….
    MALEDETTA TANGENTOPOLI !!!!! Qualcuno si chiederà perchè mai? Certo un virus la prima volta che aggredisce il corpo lo trova debole e privo di anticorpi specifici, ma la seconda volta lo trova immunizzato e quindi non riesce più a fare niente. Siamo arrivati a questo punto.., purtroppo!!! Un ente pubblico locale mi sta giocando il lavoro che mi spetta in base al contratto collettivo con la complicità di una cooperativa sociale. Eppure non si preoccupano di nulla! sanno che in mancanza del sistema di tutela, loro sono al sicuro e possono fare i padroni!! Concludo con una framento di una vecchia canzone degli anni ’70
    Manca l’aria, manca un Grido, manca un Dio sulla strada solo io…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...