La tv trash racconta quello che siamo? Come Rossellini e De Sica raccontavano l’Italia del dopoguerra? Ma non diciamo fesserie..!

Cesare lanzaCesare Lanza, autore televisvo, famoso per le sue trasmissioni trash, nel corso di una puntata dell’Infedele, ha cercato di sostenere una tesi singolare, che è questa: la tv delle tette e dei culi, del gossip e delle veline è semplicemente lo specchio del paese.

Anzi volendo nobilitare il suo squallido ( e presumo molto ben remunerato)  lavoro e dargli una patina di dignità untellettuale, ha aggiunto: in fondo la tv che io produco sta all’Italia di oggi, così come i film del neorealismo stavano all’Italia di ieri.

Non provo nemmeno a confutare questa tesi.

Che Cesare Lanza voglia difendere il suo lavoro e le sue trasmissioni a base di gossip e di lap dance è naturale.

Ma quando, pensando a se stesso, si associa, pur dicendo di farlo con il dovuto rispetto, a De Sica e Rossellini, è semplicemente patetic

La sua tv del cazzo NON è la rappresentazione del paese, ma lo strumento attraverso il quale questo paese sta peggiorando di giorno in giorno per diventare sempre più vuoto e più volgare, sempre meno pensante.

P.S. Forse non è fine definire  tv del cazzo i programmi di Lanza, ma lui  è così avanti  che apprezzerà semz’altro

3 risposte a “La tv trash racconta quello che siamo? Come Rossellini e De Sica raccontavano l’Italia del dopoguerra? Ma non diciamo fesserie..!

  1. sentitamente condivido anche il p.s.. e poi oggi il mezzo di comunicazione più veloce usato dai corruttori verso l’infanzia è proprio la tv. scadute la stampa la radio e quindi la parola l’immagine è senz’altro più penetrante e sollecita: riesce a sollecitare anche chi non sa parlare leggere e ragionare.

  2. Cesare Lanza non ha tutti i torti sul parallelismo storico dei due periodi. Pasolini portava sulla scena le borgate e il malessere della periferia. Santoro porta in studio il malessere dell’Italia di oggi che è periferia del mondo.
    Se hai tempo, leggi un mio pezzo sull’argomento. L’ho postato su oknotizie, non ho ancora capito come funzioni, il link direttoall’articolo sul blog è questo:
    Anno Zero, Bordello di Stato. I sospiri della Guerritore, l’orgasmo di Travaglio
    Spero di aver fatto cosa gradita anche ai tuoi lettori.
    A presto, Socrathe

  3. beh perche no,non ha tutti i torti insomma,se si pensa che il programma della de filippi ha molti ascoltatori,se c’e gente che segue grande fratello,se le liti in tv son viste e riviste…beh allora questa e’ la tv che meritiamo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...