Feltri l’ipocrita: attacca i giornali che parlano di Noemi, ma ci sguazza anche lui.

il guaio è la gnoccaSi occupa molto di  Noemi Superstar Libero, il giornale di Vittorio Feltri, uomo di forti idealità, ma decisissimo a portare, costi quel che costi, il proprio giornale a nuovi record di vendita.

Eh, sì, per Vittorio al primissimo posto c’è il business.

Ben diverso il comportamento  del Direttore del Giornale di Famigli, l’Efebico-Acrobatico Mario Giordano.

Giordy si guarda bene dal parlare   di veline in generale e di Noemi in particolare.

Sempre pronto e sempre prono ai voleri del suo Signore, si sta ponendo l’obiettivo di  alimentare la PANZANA di Silvio.

Cioè che la storiaccia delle veline è un complotto della sinistra ,mentre è ormai noto che furono proprio Il Giornale e Libero i primi a metterla in evidenza, quando sembrava che fosse innocua.

Anzi addirittura in grado di indurre ammirazione per la vitalità dell’ultrasettantenne Cavaliere del Cialis (la definizione è della Velona Maria Giovanna Maglie) .

Ma Feltri no.

Lui prima che sostenere Silvio, vuole vendere il suo Giornale.

E siccome Noemi tira, dà ai suoi lettori Noemi.

Ovviamente lo fa con il tono dell’uomo di mondo, con il cinismo che è diventato il suo segno distintivo, con la scanzonata sguaiatezza con la quale un giorno ha sparato un titolo a tutta pagina, a proposito di Silvio, dal titolo:
IL GUAIO E’ LA GNOCCA

Ma ecco cosa scrive il giornale di Feltri, a proposito della bella diciottenne di Casoria, con la scusa puerile di fingere di occuparsi del TIMES:

Nella redazione londinese del Times qualcuno deve avere un debole per Noemi Letizia, la diciottenne napoletana che chiama Berlusconi “papi” e che, suo malgrado, è finita al centro della querelle domestica tra il Cavaliere e Veronica Lario.

In una sola settimana il quotidiano si è dedicato per ben due volte alla vicenda, con un’intervista alla fanciulla pubblicata sabato scorso e una seconda a mamma e papà, uscita in edicola quest’oggi.

E ovviamente ripresa dai media italiani, anche perché il tono dell’articolo è di quelli che farebbe piacere a Repubblica: vengono sollevati molti dubbi sull’intera storia e in particolare sul rapporto che intercorre tra il presidente del Consiglio e il padre di Noemi, Benedetto.

Noemi è ritenuta il vero motivo che sta dietro alla richiesta di divorzio avanzata dalla Lario: le amicizie per Berlusconi hanno un alto prezzo da pagare, sentenzia il Times, che dedica ampio spazio anche alle dichiarazioni della madre di Noemi, Anna: “Spero che Berlusconi, che io ho conosciuto negli anni Ottanta, si prenderà cura di Noemi e riuscirà a dare a mia figlia la carriera che io non sono riuscita ad avere”.

La donna nel passato ha avuto una fugace e poco fortunata esperienza in alcune televisioni private.

Al Times sono talmente innamorati di Noemi che il corrispondete dall’Italia, Richard Owen, si è messo a fare i conti in tasca alla famiglia Letizia: con uno stipendio di 12.000 euro, come fanno ad abitare in una zona residenziale come Portici?

E come può Noemi permettersi tanti vestiti firmati? Per il resto ricalca la puntata di Annozero della scorsa settimana, con interviste ad esponenti socialisti ai tempi di Craxi per capire quale ruolo ricoprisse esattamente papà Benedetto.

A Repubblica il pezzo ha avuto successo: il sito internet del quotidiano diretto da Ezio Mauro, da giorni impegnato a fare domande scomode al Cavaliere sul rapporto con la famiglia napoletana più famosa al momento, sottolinea addirittura nell’articolo come il Times non sia esattamente un giornale di tendenza progressista.

Eppure il quotidiano britannico non deve nutrire una grande passione per il Capo del governo: alla fine del secondo pezzo dedicato a Noemi in meno di dieci giorni, compare una lista di alcune battute e gaffe di Berlusconi. Si va dall’ormai famosa frase su Mussolini (“Non ha mai ucciso nessuno”) al paragone con Gesù (“Io sono il Cristo della politica italiana, sacrifico me stesso per tutti gli altri”). Non resta che attendere il prossimo fine settimana, per capire se quella del Times per Noemi è solo un’infatuazione o un amore vero e proprio. E pure un po’ morboso.

Avete capito? Morboso è il Times.

Morbosa è Repubblica.

Un vero campione di ipocrisia.

E Vittorio che gli va dietro cos’è?

Dal SITO VINCENZO CUSUMANO

Una risposta a “Feltri l’ipocrita: attacca i giornali che parlano di Noemi, ma ci sguazza anche lui.

  1. e adesso che il Times ha smentito tutto, come la mettiamo?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...