Berlusconi dà fuori di matto con una giornalista dell’Unità.

berlusca pennaDurante una conferenza stampa a L’Aquila, duro attacco del premier Berlusconi al giornalista di Repubblica Gianluca Luzi («da voi solo odio e invidia») e alla cronista de l’Unità Claudia Fusani.

La giornalista chiede al primo ministro: «A questo punto non sarebbe meglio farsi processare?».

Berlusconi alza moltissimo la voce, quasi urla: «Su questa cosa mi infurio. Lo posso giurare sui miei figli. Non perdo tempo a risponderle. Me ne vado o senno se ne va lei. Questa cosa mi fa infuriare, è come se mi dicessero che non mi chiamo Silvio Berlusconi. Avevamo ricusato questo giudice – prosegue il premier – che in tutte le situazioni è andato in piazza per criticare l’operato del governo. È una cosa scandalosa, vedrete cosa dirò in Parlamento...».

E, così dicendo, il premier lascia effettivamente la conferenza stampa.

multa_fe

9 risposte a “Berlusconi dà fuori di matto con una giornalista dell’Unità.

  1. Lo pagherei 35 euro al giorno, solo perchè è u comico

  2. Sempre rivolto ai credenti italiani.Satana è il padre della menzogna,chi lo emula fa parte del suo clan,chi difende questi mentitori fa parte dello stesso clan.Uscitevene finchè siete in tempo,la PAZIENZA di DIO sta per finire.

  3. ragionate...non fate solo gossip

    una corruzione corrisponde a un dare per avere…Peccato per due dettagli: Il primo è che la «reticenza» di Mills contribuì alla condanna in primo grado di Silvio Berlusconi nel processo All Iberian, successivamente assolto ma non grazie a Mills; il secondo è che non c’è nessuna prova che quei 600mila dollari vengano da ambienti Fininvest, avendo semmai cercato di dimostrare, Mills e i legali, che quei soldi vengano da tutt’altra direzione: ipotesi che l’accusa, in un mare di cifre e scatole cinesi, ritiene «matematicamente smentita» a margine di un processo dove parole del genere suonano veramente un po’ forti. dunque sotto il profilo logico e probatorio manca il dare, perché Mills fu teste d’accusa contro Berlusconi che fu condannato, e manca l’avere perché i giudici possono sbracciarsi sinché vogliono, ma la prova che quel denaro venga da Berlusconi proprio non c’è (anche se guarda caso mai lo scrivono esplicitamente).

    • Ha ragione, Mills non è stato pagato da Berlusconi per dare falsa testimonianza nel processo contro Berlusconi sui fondi neri delle aziende di Berlusconi, in modo da evitare a Berlusconi una condanna penale (che in Italia Berlusconi si è assicurato di poter ignorare facendo votare dal presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, una legge che lo rende immune dai processi penali)
      E’ tutta una montatura dei magistrati, anzi, è probabile che siano stati i ‘magistrati invidiosi’ a fare una colletta per pagare la mazzetta a Mills, solo per poter accusare Berlusconi (‘sti infami…)

  4. Vi ricordate i giovani e baldanzosi missini come accolsero Craxi all’uscita dell’hotel dopo lo scandalo di mani pulite? vi ricordate il lancio di monetine e gli inni ai coraggiosi magistrati che contrastavano i politici affaristi e corrotti? ve li ricordate? che teneri e ingenui che erano… Dove sono ora? e, soprattutto, da che parte stanno?
    è proprio vero che tutto ha un prezzo!

  5. dalla “La stampa” di oggi : …dalla motivazione si legge ” il cosiddetto regalo pervenuto a Mills altro non è stato che la dazione di una somma in cui si fondono una parte di quanto pattuito sotto condizione anni prima ed una parte di quanto promessogli in sostituzione di quella prelevata dai soci e per ulteriori disagi ”
    Ma da chi e da quale conto effettivamente quei soldi sono arrivati. è un nodo che nemmeno le 375 pagine della sentenza riesce a sciogliere. Tanto da decretare , per ulteriori approfondimenti,il rinvio di alcuni atti al PM….
    NON LEGGETE SOLO I TITOLI DEI GIORNALI, LE VERITA’ SONO SCRITTE DENTRO GLI ARTICOLI!!!!

  6. Ben detto, Bumbum

  7. Ai giornali berlusconiani non ci credo.Preferisco i commenti della più qualificata stampa estera che definisce berlusconi un …BUFFONE !!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...