L’appello segreto di Napolitano.

menichini

Interessante l’articolo di oggi di Stefano Menichini su Europa. Ipotizza un secondo appello ( segreto) di Napolitano a Berlusconi.

Ovviamente non è dato sapere se questo appello segreto ci sia stato o sia semplicemente…un espediente retorico di Menichini per ricordare beffardamente a Napolitano quello che dobrebbe fare e ( forse) non ha fatto.

L’appello segreto di Napolitano

Stefano Minichini – Europa- 30giugno 2009

Ieri il presidente Napolitano ha rivolto due appelli. Di uno si è saputo, ne ha fatto oggetto di un comunicato, ed era quello rivolto ai partiti politici e alla stampa.
Del secondo appello non s’è saputo nulla, perché è stato privato.
Ma non abbiamo motivo di dubitare che sia stato altrettanto forte. Napolitano deve averlo rivolto al presidente del consiglio in chiusura della telefonata di auguri che quest’ultimo gli ha fatto per il suo ottantaquattresimo compleanno.
A Berlusconi, il capo dello stato deve più o meno aver detto due cose.
La prima: che cercasse di far fare all’Italia una figura non diciamo buona, ma almeno decente, in occasione del G8. Per non trasformare l’evento da inutile – come è, e come è considerato da tutti gli osservatori – in dannoso.
Napolitano soffre più di ogni altro italiano dell’immagine umiliante che Berlusconi ha trasmesso ultimamente con i propri comportamenti privati, e sempre in passato con i propri atteggiamenti pubblici, buffoneschi ed egocentrici, quando gli capitava di mischiarsi con i leader mondiali.
Considerando la pessima considerazione di cui il capo del governo gode fuori dall’Italia, presso la stampa e presso i propri colleghi, Napolitano spera che il G8 non peggiori la situazione, e in questo senso si è caldamente raccomandato. Soprattutto, niente barzellette davanti alle macerie del terremoto.
La seconda raccomandazione nasce dal sollievo che lo stesso Napolitano condivide con tutti noi: la consapevolezza che non sarà mai Berlusconi a succedergli, inquinando anche il palazzo del Quirinale con le amicizie di palazzo Grazioli.
Visto che le ambizioni presidenziali e anche quelle monarchiche sono cadute, eviti il premier di caricare il summit di significati politici interni. In passato, in simili occasioni, Berlusconi non ha mai risparmiato riferimenti polemici ai giornali o all’opposizione.
Pensava così di guadagnare punti nella lotta politica intestina.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...