La incontro vent’anni dopo, cerco di evitarla, ma mi becca e subito mi dice : “Disgraziato, mi dovevi sposare!”.

l'intelligenza degli elettricisti

sm 145 x60
La incontro vent’anni dopo,
allo stesso caffè.
Ha sempre lo stesso modo di ravviarsi i capelli,
e, quando ride,
la lingua le si affaccia tra i denti,
esattamente come allora.
Non so se farmi avanti,
resto a fissarla per un po’
a quattro tavolini di distanza,
immaginando quello che poteva essere
(e non è stato).
Poi mi decido,
butto qualche moneta sul tavolo.
Me ne vado!
In quel momento lei mi fissa, mi sorride
e mi fa uno scherzoso gesto di minaccia
con la mano.
Mi avvicino e, con falsa naturalezza,
come se non ci vedessimo dalla sera prima,
le sorrido e domando:
“Cosa ho combinato questa volta?”
Lei ride ( e ancora una volta la lingua le fa capolino tra i denti)
poi mi dice, sospirando:
“Disgraziato, mi dovevi sposare!”.

Arzere 100x20

View original post

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...