Archivi tag: cinema

De Niro e Pacino: I 10 motivi per cui ci piace fare l’attore.

Alla presentazione del film “Sfida senza Regole” al quale hanno lavorato entrambi, a Bob De Niro e a ad Al Pacino è stato chiesto quali sono i motivi che li spingono a fare il mestiere d’attore.

Ecco le loro risposte:

Numero 10. (Pacino) A volte, quando vado al cinema, il venditore di popcorn mi regala una spruzzata di burro di sintesi…

Numero 9 (De Niro) Tutte le volte che vado a lavorare, mi chiedo: “Chissà se vedrò Harvey Keitel nudo?”.

Numero 8 (Pacino) Bisogna continuare ad affilare i ferri del mestiere, per non perdere il lavoro e finire a fare il governatore della California…

Numero 7 (De Niro) Spesso ti lasciano tenere il dolce che hai dovuto mangiare in una scena…

Numero 6 (Pacino) Puoi conoscere l’Uomo Ragno…

Roberto De Niro

Numero 5 (De Niro) Mi piace truccarmi…

Numero 4 (Pacino) Si girano i film per motivi personali. Ho girato “Sfida senza regole” per far sapere alla gente che sono vivo…

Numero 3 (De Niro) Anch’io giro i film per motivi personali. Ho girato “Sfida senza regole” per vedere se Al era ancora vivo…

Numero 2 (Pacino) E’ meglio del mio mestiere precedente: la “hockey mom”…

E la numero uno è (De Niro) Si leggono dei bei dialoghi come: “Cazzo, vattene di qui!”.  (fonte Dagospia)

Il cinema secondo Dino Risi ( omaggio ad un grande maestro)

risi.thumbnail.jpg

Dino Risi ha scritto:

I film si dividono in quattro categorie: belli e divertenti, brutti e divertenti, belli e noiosi, brutti e noiosi.

Nell’ordine:

  1. Belli e divertenti : quelli di Wilder e di Chaplin

  2. Brutti e divertenti: quelli di Totò
  3. Belli e noiosi: quelli di Antonioni, ma alcuni fanno parte anche dell’ultimo gruppo;
  4. Brutti e noiosi :molti film d’autore, purtroppo certi Fellini, come La voce della luna.


I film preferiti da Dino Risi? Eccoli.


Al primo posto La fiamma del peccato di Wilder, vicinissimo Luci della città di Chaplin, quindi Viale del tramonto ancora di Wilder, e via via La febbre dell’oro, Alba tragica, La dolce vita, Shining.

P. S. Chiudo questo post, indicando i MIEI 10 film preferiti e invitando chi mi legge a lasciare un post nel quale indicare i suoi ( magari solo i primi tre, se non avete voglia di arrivare a 10).

C’era una volta in America di Sergio Leone
Il padrino di Francis F. Coppola
Caro Diario di Nanni Moretti
Pulp Fiction di Quentin Tarantino
C’eravamo tanto amati di Ettore Scola
Signore e signori di Pietro Germi
Volver di Pedro Almodovar
Ragione e sentimento di Hang Lee
Intrigo internazionale di Alfred Hichtcock
Amarcord di Federico Fellini

il mestiere della memoria

2008

Il Mestiere della Memoria

Da martedì 8 gennaio 2008

 

Diciotto tele interamente realizzate nel 2007, colori acrilici, terre colorate

e colori a smalto per tingere la memoria, per rievocarla nella sua

autenticità o nella rielaborazione vivace dell’istante che è stato.

 

“Vecchie foto di famiglia, scorci della mia bellissima città, immagini tratte dai film che ho amato: non appena uno di questi soggetti mi appare come un soggetto possibile, mi metto all’opera.

L’intento è sempre quello di consentire alla memoria di fare nelle migliori condizioni possibili il suo mestiere di memoria: adularci con immagini più luminose e vivaci di quelle reali”.(F.C.)

Un invito ad una mostra

Se passate da Venezia tra l’8 e il 29 gennaio. potete visitare la mia prima esposizione di quadri .

La galleria che la ospita, l’Imagina Cafè ( lunedì è il giorno di chiusura) è facile da trovare.

Partendo da piazzale Roma, basta chiedere di Campo Santa Margherita ( è sulla strada che conduce alle

Gallerie dell’Accademia ) .
Da lì, chiedete del Ponte dei Pugni ( è a cinquanta metri dal Campo )

Quando siete di fronte al Ponte dei Pugni, direzione Accademia, siete arrivati: la galleria Imagina Cafè è alla vostra sinistra.

Imagina Cafè ( Filippo Cusumano 8- 29 gennaio 2008)

Ponte dei Pugni Santa Margherita –

Dorsoduro 3126, Venezia 30123
Tel +39 041 2410625
http://www.imaginacafe.it).

Il mestiere della memoria

Vecchie foto di famiglia, scorci della mia bellissima città, immagini tratte dai film che ho amato: non appena uno di questi soggetti mi appare come un soggetto possibile, mi metto all’opera.

L’intento è sempre quello di consentire alla memoria di fare nelle migliori condizioni possibili il suo mestiere di memoria: adularci con immagini più luminose e vivaci di quelle reali.

campiello2 franci Img0143 arco2

 

 

Intrigo internazionale Marylin provenza rio

 

 

valeria golino pulp1 pulp2 via col ventom giulia quando la moglie è in vacanza

arco campiello Barrio Gotico