Archivi tag: pizzo

Dove sono i casalesi onesti? (Commento politicamente scorretto sul popolo di Gomorra)

gomorra%20saviano.thumbnail.JPG

Ogni volta che la mafia o la camorra colpiscono chi osa ribellarsi alla criminalità organizzata, c’è qualcuno pronto a dire: ” I mafiosi sono in minoranza, la stragrande maggioranza dei cittadini sta dalla parte delle vittime, della giustizia, della legalità”.

Belle parole. Confortanti.

Anche per i casalesi è così?

Difficile crederlo dopo aver letto l’articolo di Giuseppe D’Avanzo su Reubblica di ieri

“Hanno ucciso mio padre e io vado via, ormai qui ci evitano come lebbrosi”

D’Avanzo intervista Massimo Noviello, al quale la camorra un mese fa ha ucciso il padre.

Ucciso come un cane, con venti colpi di pistola ( una calibro 9 e una calibro 38, per la precisione) per essersi rifiutato di pagare il pizzo.

Ucciso dagli uomini di quel clan Bidognetti di Casal di Principe, le cui “gesta” sono state recentemente “premiate” a suon di ergastoli.

Cosa dice Massimo Noviello? Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

E’ giunto il tempo di andar via da Castelvolturno dove abbiamo sempre vissuto. Siamo ormai stranieri nella nostra terra.

Al funerale c’ era soltanto la nostra famiglia, le associazioni antiracket, la polizia.

La gente ci guardava da lontano, indifferente.

Non c’ è stato un negozio che ha ritenuto di calare la saracinesca in segno di lutto.

Peggio è andata alla messa del trigesimo.

Non c’ era nessuno.

I nostri amici, anche quelli più cari, ci evitano come se fossimo dei lebbrosi. C’ è sempre un motivo che impedisce loro di venire a casa o di raggiungerci in pizzeria. Abbiamo avuto accanto, per ora, soltanto lo Stato. Avere fiducia nello Stato è la sola opportunità che ci resta.

Parole pesanti come pietre.

E che mi costringono a farmi questa domanda, politicamente scorretta, ma, credo, non paradossale :

DOVE SONO I CASALESI ONESTI?

E ce ne sono a Corleone, a Scampia, a Secondigliano ?