Brunetta e i bamboccioni ( uscita ridicola del ministro)

Il ministro Brunetta lancia una proposta: «Obbligherei per legge i figli ad uscire di casa a 18 anni» ha detto.

Una frase ad effetto buttata là, con l’intento di provocare e di far discutere più che con quello di costruire.

Non manca nemmeno un tocco di autobiografismo alla sparata del ministro.
«Fino a quando non sono andato a vivere da solo era mia madre che la mattina mi rifaceva il letto. Di questo mi sono vergognato», ha aggiunto.

Nè manca un’analisi del problema.

” I bamboccioni – dice Brunetta- ci sono perché si danno garanzie solo ai padri, perché le università funzionano in un certo modo, perché i genitori si tengono i privilegi e scaricano i rischi sui figli”.   Tutto giusto.   Che dire, dunque?

CONTINUA IN AGORAVOX

Una risposta a “Brunetta e i bamboccioni ( uscita ridicola del ministro)

  1. Va te faire foutre mon pote

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...